"Ministero Sviluppo aumenti impegno su green economy"
Interventi - Politici

“Nel 2019 tutti gli edifici pubblici dovranno essere ad emissione zero, negli anni successivi gli edifici privati. L'Italia deve procedere in anticipo su questa dinamica ed andare veloce. Ha una struttura produttiva commisurata a queste problematiche. Può creare occupazione, innovazione, una filiera rilevante, dare lavoro ai giovani. Se sceglie la green economy questo Governo con la sua visione, non necessariamente tradizionale anche nelle politiche economiche, può fare dell'economia verde un filone di sviluppo per la crescita, compatibilità e sostenibilità ambientale, per la nascita di nuovi settori produttivi”. Lo ha dichiarato in Aula Francesco Rutelli, leader di ApI, nel corso delle dichiarazioni di voto finale sul decreto Sviluppo. “Per quest'ultimo tratto della vita del Governo si scelga la green economy come un punto caratterizzante e qualificante di imprese e settori produttivi, delle loro capacità e potenzialità. Questo Governo di fronte alla restrizione degli orizzonti di crescita non può non dare un messaggio culturale di cambiamento e questo mi sembra il settore più coerente, più significativo e più ben legato alle caratteristiche dell'Italia”, ha concluso Rutelli.