Rutelli: la politica ha perso il potere economico-finanziario, ma anche quello dell'immaginazione
Interventi - Politici
“I decreti-leggi del governo sono scritti male, sono imprecisi e quello che sta succedendo da mesi con le continue modifiche parlamentari delle norme sulla casa è una cosa folle. Le famiglie non spendono neppure per comprare una lavatrice, perché temono l'arrivo di nuove tasse e arretrati”. Lo ha detto Francesco Rutelli, leader di Alleanza per l`Italia e co-presidente del Partito democratico europeo, intervenendo oggi ad Agorà.
“La politica dovrebbe riuscire a portare delle cose concrete alla vita degli italiani. E Renzi, che gode di una vasta aspettativa positiva, non sarà giudicato per gli annunci, ma innanzitutto se porterà risultati nelle politiche per il lavoro", ha spiegato Rutelli.
Leggi tutto...
 
Il Messaggero: Come rinasce la via Francigena. Rutelli coordinerà i lavori su incarico del Papa
Rassegna Stampa - Quotidiani e Periodici

Parte il progetto dedicato alle strade storiche e della fede. Un'esperienza che Francesco Rutelli racconta nel suo libro "Camminare. Verso Roma e a Roma".

Leggi l'articolo del Il Messaggero "Come rinasce la via Francigena. L'ex sindaco Rutelli coordinerà i lavori su incarico del Papa".

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Rutelli_Messaggero.pdf)Rutelli_Messaggero.pdf 1295 Kb
 
La mia intervista pubblicata nel volume "Il seduttore. Matteo Renzi e la sinistra rosè"
Interventi - Politici
Leggi la mia intervista pubblicata nel volume "Il seduttore. Matteo Renzi e la sinistra rosè", di Simona Poli e Massimo Vanni, in cui rispondo alle domande sul Renzi politico che ho conosciuto in questi anni.
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Intervista FR su Matteo Renzi (1).pdf)Intervista FR su Matteo Renzi (1).pdf 19 Kb
 
Regioni: Rutelli alla Società Geografica Italiana “Accorpiamo le Regioni e ripensiamone le competenze”
Interventi - Politici

Francesco Rutelli ha partecipato al seminario a porte chiuse organizzato dalla Società Geografica Italiana “Per un riordino territoriale dell’Italia” e ha suggerito di riordinare profondamente Regioni e province rilanciando la sua proposta di accorpare le Regioni e ripensarne radicalmente le competenze.“L’Italia non si può più permettere una doppia devoluzione: verso l’Europa che, di fatto, guida con l'eurozona le politiche di bilancio, e verso le Regioni che sono un sub-potere legislativo frammentato e inefficiente e impiegano più dei ¾ dei loro bilanci nella gestione della sanità (per circa 110 miliardi di euro all'anno). La proposta della Società Geografica Italiana è coraggiosa e costituisce una base scientifica per sostituire le province e ripensare l’assetto territoriale italiano”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 99